Quale futuro?

Quale futuro abbiamo noi, se un professore ci invita a provare un po’ di sana invidia per l’autoproclamato successo di alcuni nostri colleghi piú anziani?
 Quale futuro abbiamo noi, se gli apparati universitari redigono orari sovrapposti, che non permettono di frequentare le lezioni previste dal piano didattico, senza battere ciglio?
Quale futuro abbiamo noi, se anche in un corso umanistico ci invitano a vederci come risorse umane?
Quale futuro abbiamo noi, se in un esame i voti dati oscillano fra il 30 e il 30 e lode, a parte un 29 che ha provocato il pianto di una studentessa?
Quale futuro abbiamo noi, se i nostri corsi si superano tranquillamente copiando?
Quale futuro abbiamo noi, se un professore mentre insegna costruisce le sue frasi per metà in italiano e per metà in inglese, del tipo «il panino era very expencive»?
Quale futuro abbiamo noi, se chi ci insegna è sottopagato, precario e palesemente più frustrato di noi?

Quale futuro abbiamo noi, se il nostro Ufficio Orientamento al Lavoro ci manda lettere che si chiamano Newsletter del Placement per offrirci possibili assunzioni come Customer Application Specialist o Consultant Datawarehouse-Business Intelligence?
Quale altro futuro potremmo mai avere noi pseudo-giovani, quasi adulti, in questa Università, in questo corso di laurea, in questo nostro tempo che ci è da to solo in affitto, se non un futuro da galline ubriache?

Mihajlo Miloradović

Annunci

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...