I ❤ Cheesecake

Fare una torta non è difficile, ma farla senza forno è una passeggiata. E quando vuoi fare bella figura, cheesecake: una torta fredda tipica della tradizione anglosassone essenzialmente composta da una base su cui poggia uno strato di formaggio fresco zuccherato. Libidinosa.
Una versione piuttosto famosa è la New York cheesecake, che si ritiene abbia antichissime origini greche: del 776 a.C. sarebbe il dolce servito agli atleti nell’isola di Delos durante i primi giochi olimpici della storia. La ricetta si propagò successivamente in tutta Europa per opera dei romani, per apparire secoli dopo in America, portata dagli immigrati. La versione newyorkese deve la sua diffusione all’invenzione del Philadelphia nel 1872 a opera del lattaio James L. Kraft che, nel tentativo di ricreare il formaggio francese Neufchatel, incidentalmente inventò il noto formaggio fresco pastorizzato. Una curiosità? La New York cheesecake andrebbe tagliata con il filo interdentale…
Esistono molteplici varianti, dunque, ma la principale differenza sta nella cottura: la cheesecake può essere cotta o cruda. Non cambia niente, tanto è buona lo stesso.
Non diciamo sciocchezze, però: una minima differenza c’è. E se la cottura, di fatto, non cambia il gusto degli ingredienti utilizzati, il tipo di formaggio usato influenza la capacità di integrare alcuni tipi di componenti. Fidatevi, ché ve lo spiega anche Luca Montersino (ciao Luca, siamo qui!). Quindi, se per esempio voleste cuocere la crema di formaggio a base di ricotta, andreste incontro a rottura certa della crema in fase di raffreddamento, a causa della coagulazione delle uova sbattute nel composto. Per evitare il problema, o cuocete la torta a bagnomaria (ma è un po’ complicato), o la fate raffreddare lentamente a forno spento una volta cotta, o la ricoprite con quello che vi pare per mascherare il danno (una soluzione tutto sommato dignitosa). Oppure non mettete le uova e non cuocete la torta, ça va sans dire. Inizia anche a esserci troppo caldo per fare pazzie con il forno.
Ci seguite nella ricetta? Serve solo un frigo! E una ciotola. E un mixer. E una teglia a cerniera. E un cucchiaio, almeno!

 

Ingredienti (per la base)

(tortiera del diametro di 22-24 cm)
– 200 gr biscotti secchi
– 80 gr burro fuso

 

Per la crema

– 250 gr philadelphia
– 250 gr ricotta
– 250 gr mascarpone
– 2-3 cucchiai zucchero a velo

 

Copertura

Si consigliano marmellata di frutti rossi e cioccolato bianco a scaglie

 

Procedimento

Tritare finemente i biscotti nel mixer, aggiungere il burro fuso e lo zucchero. Mescolare e pressare successivamente il composto in modo uniforme sulla base di una teglia a cerniera. Mettere tutto in frigo a rassodare per una ventina di minuti.
Nel frattempo, mescolare i formaggi e lo zucchero fino a ottenere una crema liscia e omogenea. Versate la crema sulla base di biscotto e livellate la superficie. Mettete tutto in frigo per tre ore. Ricoprite con marmellata e cioccolato bianco a scaglie, e servite.

Eleonora SerenVeronica Albarello

Annunci

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...