OPENradio – La cultura si sente!

Non è la prima volta che gli Univrtellers e Fuori Aula Network uniscono le forze per portare avanti un progetto radiofonico che coinvolge la comunità studentesca dell’Università degli Studi di Verona. Li avevamo visti con FanFacts e adesso ritornano con un programma nuovo di zecca: OPENradio – La cultura si sente. Valentina Bonazza, redattrice radiofonica e tra gli autori del blog Univrtellers, e Thomas Ducato, responsabile del settore informazione di FAN, ci raccontano la nascita di questo programma fatto da studenti per gli studenti e le prime impressioni successive la diretta.

Come vi è venuta l’idea di questo programma radiofonico?
V: L’idea ci è venuta dal corso di Storia Economica del prof. Perali, che organizza un dibattito di attualità sulle sue lezioni. Fa fare delle tesine ai suoi allievi e poi ne discutono sulla piattaforma e-learning. Il fatto che a Verona gli studenti hanno una scarsa propensione alla discussione e al ragionare su temi di attualità in quanto gruppo ci ha fatto riflettere sulla necessità di un contenitore che potesse sopperire a questa mancanza.

Che tipo di programma è?
V: Si tratta di un progetto radiofonico live che verrà ospitato ogni mese all’interno di una lezione diversa. In base al corso cambierà l’argomento e per questo lo abbiamo definito itinerante. I professori non intervengono, ma sono i dottorandi a portare argomentazioni basate su studi scientifici. Non sarà una vera è propria lezione, ma un momento per mettere in pratica le conoscenze che si sono apprese.

Quali obiettivi vi ponete?
V: Entrare all’interno della comunità universitaria, sicuramente. Creare un legame tra studenti per un dibattito costruttivo. Per promuovere le puntate ci siamo serviti di un tipo di comunicazione social su vasta scala. Instagram, Facebook, Twitter (live tweeting), sito di Fuori Aula Network, blog degli Univrtellers, canale YouTube per le dirette streaming.

Lunedì 26 ottobre è andata in onda la prima puntata
V: Sì. Siamo stati ospiti del professor Lorenzo Bernini, docente di Filosofia Politica. L’argomento è stato il gender, una parola che nessuno sa cosa vuol dire, ma che tutti usano. Abbiamo analizzato il significato del termine, gli studi che ci sono dietro e come viene utilizzata dai media oggi. Si parte da uno studio scientifico per arrivare all’attualità, fino a capire cosa sta facendo l’università su questo fronte.

È andata come vi aspettavate?
T: L’esperimento OPENradio credo si possa dire riuscito. Abbiamo creato un’occasione di incontro e confronto su un tema delicato e dibattuto, senza però cadere nei toni urlati e eccessivi che spesso caratterizzano i talk show televisivi e radiofonici. Resta comunque una prima volta e sicuramente possiamo e dobbiamo migliorare sotto diversi aspetti. Speriamo che le persone in aula e gli ascoltatori che ci hanno seguito grazie allo streaming siano rimasti soddisfatti e che vogliano partecipare anche ai prossimi incontri.

Gli studenti in classe hanno reagito positivamente alla vostra presenza, hanno partecipato al dibattito costruttivo che vi eravate proposti di creare?
T: Ci sono stati degli interventi dal pubblico, la scaletta è stata rispettata e non abbiamo dovuto adattarla… quindi sì, credo si possa dire che hanno risposto positivamente. È arrivato qualche tweet e ci hanno seguito anche attraverso lo streaming.

Puoi dirci in anticipo chi sarà il prossimo professore che vi ospiterà?
T: Non lo sappiamo ancora. Abbiamo contattato diversi docenti, molti anche ben disposti. Ma non abbiamo ancora deciso.

Per quanto tempo andrà in onda OPENradio?
V: Tre mesi, ogni fine mese, da ottobre a dicembre. Però non è escluso che il progetto continui. Dipende dalla disponibilità dei docenti, dal riscontro che avremo da parte degli studenti e dalla redazione stessa che dovrà organizzare tutte le puntate successive a questo periodo di prova iniziale.

Francesca Assenza

Annunci

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...