Mug Cake

Non sono una persona mattiniera.
Per me la mattina è un momento delicato, critico oserei dire, in cui do del mio peggio, soprattutto appena sveglia, perché rivelo la parte più suscettibile e irritabile di me e, se comincia male, rimango aggressiva per tutta la giornata.

Ho bisogno di pace e coccole per domare la bestia.
E tempo.
Tempo!
Non ce n’è mai abbastanza per nessuno, tanto meno per noi studenti universitari; e lo cantavano pure i Pink Floyd.
Il tempo è un’afflizione, un anatema, ed è anche schiavo della mattina, infida usuraia e tiranna.
Non è vero che nessuno si salva da solo, ma mi piace immaginare che in questo scenario apocalittico la Mug Cake scenda dal cielo come un arcangelo. Con tanto di cori polifonici e lucine paradisiache.
Giusto per rendere più dettagliata questa visione, la Mug Cake è letteralmente una torta di piccole dimensioni che si prepara dentro le comuni tazze con cui si fa colazione.
Oltre a essere molto rapida da preparare, utilizza ingredienti facilissimi da reperire ed è anche abbastanza consistente da garantire il sostentamento delle facoltà mentali per tutta la mattina.
La colazione dei campioni, se così la si vuole riassumere.

Gli ingredienti per preparare la Mug Cake sono:

• 1 cucchiaio di zucchero
• 3 cucchiai di farina
• 1 cucchiaio d’olio (o 2 cucchiai di burro fuso, a voi la scelta)
• 4 cucchiai di latte
• mezzo cucchiaino di lievito
• 1 cucchiaio di cacao amaro (o Nesquik, ma in questo caso vi consiglio di usare un più piccolo cucchiaino da zucchero)
• gocce di cioccolato q.b.

Versate dentro la tazza gli ingredienti secchi e in polvere, e mescolate. Continuando a mescolare, aggiungete l’olio o il burro fuso e versate gradualmente il latte per evitare la formazione di grumi.
Mettete la tazza con gli ingredienti dentro il microonde e fatela cuocere per un minuto.

C’è da dire che ho sperimentato più volte questa ricetta, aggiustandola qua e là, ma ciò non toglie che possiate farlo anche voi, cambiando gli ingredienti e le dosi a seconda dei vostri gusti.

“Una buona giornata comincia da una buona colazione, che è il pasto più importante della giornata”. Le frasi fatte e i luoghi comuni mi inaspriscono più della mattina stessa, perciò voglio congedarmi, evitando simili banalità: se c’è un motivo valido per provare la Mug Cake, oltre al fatto che è semplice e divertente da preparare, è per un gesto di altruismo. Mi riferisco all’altruismo nei confronti di chi, altrimenti, la mattina verrebbe sbranato dall’ira dell’anticristo sceso dal letto, e che viene invece domata dalla Mug Cake.

Lara Romeo

Annunci

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...