Animali da Capodanno e dove trovarli

Il detto «Natale con i tuoi; Capodanno con chi vuoi» non è mai stato così vero, ed effettivamente si è soliti trascorrere il Natale adagiati sulla sedia con i pantaloni sbottonati, supplicando la nonna – o chi per essa – che no, basta, non ne vuoi un altro po’ di tacchino, sei sazio!

Ma dopo pochi giorni nulla ha più importanza, si tira indietro la pancia e si raddrizzano le spalle, perché Capodanno è alle porte.

Capodanno!

Lo aspetti per 365 giorni, quel maledetto giorno di celebrazione, e nel festeggiarlo puoi riconosce distinte categorie di persone. Persone o, per meglio dire, animali, visto che la suddetta euforia rende tutti più selvaggi e privi di senno. La selezione di queste categorie avviene a seconda della risposta alla domanda: «Che fai a Capodanno?».

Chi risponde «I cazzi tuoi» fa parte della tipica specie di procastinatori che guai a fargli fretta, e che fino alle 18:00 del 31 dicembre non ha uno straccio di idea sul da farsi, e onestamente non ha neanche voglia di pensarci. Le conseguenze? Alcol dei peggiori discount di Caracas che vanno a riempire improbabili zainetti da escursione scout, un’eventuale giro storto in centro o il ritrovo improvvisato e ignorante a casa di qualcuno, giusto perché neanche il frizzantino dell’In’s merda riesce a scongelare la brina dalle chiappe.

Poi ci sono quelli che hanno già prenotato da luglio dell’anno prima lo chalet sul lago in montagna, quelli che con i soldi di paparino fanno un cenone che prevede tua madre ripiena e chicche esotiche come fragole e ciliegie… Quelli che poco dopo la mezzanotte vomiteranno tutto il ben di Dio perché sono ubriachi come scimmie.

Ma qui noi siamo povery e questa categoria ci appare un miraggio lontano; passando a qualcosa di più vicino, arriviamo ai miei preferiti, ovvero quelli che vorrebbero fare gli organizzatori di una festabbomba esplosiva con la casetta in montagna e 90 invitati, ma se ne accorgono solo quando è ormai il 28 di dicembre, troppo tardi anche solo per pensarci. Ma si ostinano, non demordono, e per questo litigano con tutti gli amici… A volte però ci riescono e l’epilogo è sempre lo stesso: un povero stronzo sobrio (solitamente proprio l’organizzatore) che sta a raccattare 89 ubriachi che distruggono la casa.

Oppure ci sono le fighette da discoteca, le coraggiose pioniere che, perfette nel loro trucco e parrucco e (s)vestite solo di micro abitini aderenti e collant velati, ancheggiano tanto decise quanto intirizzite e traballanti contro il gelo su vertiginosi tacchi dolomitici in direzione di location esclusivamente vergognose, e che intorno alla mezzanotte non saluteranno l’anno nuovo sulla pista da ballo sbocciando una bottiglia di prosecco, ma saranno sedute, abbracciate o riverse sul cesso: il freddo non perdona.

E infine ci sono loro, su cui non spendo neanche parole perché sono la specie peggiore: la coppietta innamorata e felice, quella che sbaracca dalla festa alle 00:01 perché «Dobbiamo assolutamente tornare a casa a farci le coccole».

Non prendetevela se vi siete sentiti rappresentanti e tirati in causa, d’altronde io appartengo a quella rampante e arzilla categoria che sta con i nonni e i rispettivi amici nati al tempo della guerra, quelli che parlano solo in dialetto e stanno al circolo della bocciofila con la tombola o le carte a sorseggiare aspirine, e il conto alla rovescia lo fanno a suon di bestemmie e Carlo Conti o il Gabibbo in tv.

Di qualunque categoria facciate parte cercate solo di trascorrere bene il vostro tanto agognato Capodanno e, soprattutto, non dimenticatevi di f… festeggiarlo al meglio!

Lara Romeo

Annunci

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...