Quattro categorie approssimative di studente UniVr, tanto per ingabbiarvi (quasi) tutti negli stereotipi.

Il Risvoltato Pantaloni tirati su manco fosse Sampei, scarpe da sborone, camicetta, capello corto tattico e andiamo a comandare con lo spritz — rigorosamente all’Aperol — dei bar vicino all’uni. Campione di aperitivi senza olive, proclamato Pistacchietto dell’anno 2018/19.Probabilmente studia economia e gli riesce pure bene, ma non fatevi tradire dall’apparenza: i mercoledì sera li passa al Berfi’s, … Leggi tutto Quattro categorie approssimative di studente UniVr, tanto per ingabbiarvi (quasi) tutti negli stereotipi.

Sui massimi sistemi della noia che fa discutere ancora di famiglia tradizionale come se fosse una cosa che esiste davvero

Gaio: ciao, [Sigh]. Secondo te non dovremmo dire qualcosa sul Congresso delle famiglie? È un argomento importante: forse dovremmo scrivere un articolo. [Sigh]: Sì, Gaio. Forse dovremmo. Ma l’idea di mettere giù altri quattromila caratteri su come l’omofobia e il sessismo siano cose brutte nel 2019 mi fa gonfiare le balle a mongolfiera e prendere … Leggi tutto Sui massimi sistemi della noia che fa discutere ancora di famiglia tradizionale come se fosse una cosa che esiste davvero

Dici «Parigi» e il web si scatena

Dopo i fatti parigini del 13 novembre, la rete si è scatenata in un tortuoso turpiloquio di opinioni e commenti, pensieri sragionati e violenze verbali, impressioni pacate e facili deduzioni. Intorno a questa tempesta informativa non sono riuscito a resistere dall’evidenziare alcune categorie sociali, mie invenzioni stereotipate, che spero rendano comunque l’idea di quali animali … Leggi tutto Dici «Parigi» e il web si scatena

Aylan

Mai come in questi tempi il titolo di questa rubrica risulta tanto attuale, tanto veritiero. Le parole prese in prestito al buon vecchio Orwell mai come oggi ci appaiono così chiare ed evidenti. E se ancora non capite a cosa mi stia riferendo, vi do un indizio, anzi un nome e un cognome: Aylan Kurdi. … Leggi tutto Aylan

Per un’etica della comunicazione

Sono da sempre un convinto sostenitore del pluralismo informativo, altrimenti non scriverei per questo giornale, che della commistione di generi e genti fa la sua ragione di vita, nonchè il suo tratto distintivo. Proprio per questo motivo l’altro giorno sfogliavo «Libero», quotidiano nazionale di destra, interessato a capire da quale punto di vista venisse affrontata … Leggi tutto Per un’etica della comunicazione

50 sfumature di Expo

Expo sì, Expo no. L’Italia si divide, un’intera nazione in preda all’indecisione. A seconda della parte ideologica che si decide di sposare, si viene inevitabilmente etichettati. Essere a favore significa in primo luogo sposare la politica del premier Renzi, che, forte della sua individualità cerca di imporsi sugli altri puntando al rilancio economico dell’Italia attraverso … Leggi tutto 50 sfumature di Expo