Ok Boomer

Gli odi generazionali mandano avanti il mondo da sempre, e quando non avviene c’è la stagnazione. Anche Freud diceva che il figlio ha bisogno di uccidere il padre: è un ciclo naturale che prevede la nascita di qualcosa di nuovo e la morte di qualcosa di vecchio. E non per dare a tutti i Baby Boomer dei vecchi o augurargli la morte: anche se non sono più ‘nel fiore’, razionalmente tutti loro prima o poi moriranno. *in sottofondo Il cerchio della vita de Il re leone*

Continua a leggere

Che bbbello essere gggiovani in Italia

Bimbiminkia, mammoni, sdraiati, schizzinosi e generali nullafacenti. Negli anni siamo stati abituati a essere appellati nei modi più colorati.  Spesso e volentieri poi queste parole venivano lanciate in giro da quei soggetti che avrebbero dovuto migliorare le cose: magari tendendoci una mano per tirarci fuori dal precariato o dalla cameretta della nostra infanzia.

Continua a leggere

L’Esu ti aiuta, ma non troppo

L’ESU è una delle istituzioni più importanti nella vita degli studenti dell’Università di Verona: gestisce la mensa, gli alloggi, offre numerosi sconti su eventi culturali e da un po’ di tempo aiuta anche dal lato psicologico; offre infatti un aiuto a tutti coloro che ne avessero bisogno, ben sapendo quanto lo stress universitario possa influire sulla sanità mentale dei poveri studenti sotto sessione. Chi del resto non ha mai pensato di mollare tutto per darsi all’allevamento di conigli nani pur di non doversi presentare per la quarta volta allo stesso esame?
Continua a leggere

Umanità

Viviamo in tempi stupefacenti. E non tanto per le innovazioni tecnologiche o i miracoli della scienza, ma per lo stupore che balena sulle nostre labbra di fronte all’infinita stupidità del genere umano.
Certamente non parlo delle giovani matricole che stanno leggendo queste righe; la loro innocenza – per fortuna – è il filtro più puro e sincero per contrastare qualsiasi sovrastruttura a cui s’è ancorata la nostra società. Continua a leggere