Perché abbiamo bisogno di Wonder Woman

È arrivato da pochi giorni l’adattamento cinematografico di Wonder Woman, personaggio a cui non servono introduzioni. Da anni siamo abituati a vedere i nostri personaggi preferiti scappare dalle statiche pagine dei fumetti per prendere vita nei film. Che siano vecchie serie televisive o nuovi blockbusters, la cosa ormai non ci sorprende più, e dopo molti flop si è giunti a una ricetta perfetta per un cinecomics di successo. Un misto di realtà e finzione, ma mai senza esagerare, altrimenti si rischia il ridicolo (i film di Batman con George Clooney ne sono uno sfortunato esempio). Continua a leggere

Amore, cucina e curry

Tratto dall’omonimo (benché diversissimo) romanzo di Richard C. Morais, il film in realtà si intitolerebbe The Hundred-foot Journey – e mai riuscirò a capire perché in Italia si avverta il bisogno di stravolgere così tanto i titoli originali. Anche perché è davvero il viaggio, sia fisico che psicologico, a giustificare e reggere tutta la trama, di per sé molto semplice e, se fin dalla primissima inquadratura non è così difficile capire che sì, l’amore, la cucina e le spezie sono gli elementi essenziali di questa commedia, c’è dell’altro in ballo. Continua a leggere