George R. R. Martin è il nuovo Tolstòj

Chiunque abbia studiato letteratura ha sentito parlare di Lev Nikolàevič Tolstòj. Meno conosciuto agli studiosi, ma sicuramente famoso nel mondo del fantasy moderno, è invece George R. R. Martin, che ha raggiunto la fama mondiale grazie alla Saga del Fuoco e del Ghiaccio, più comunemente conosciuta come “Il Trono di Spade”, da cui hanno tratto una serie tv che questo luglio ha impedito a tutti gli universitari che ne sono fan di mantenere una media alta o di avere una vita sociale. Ma cos’hanno in comune questi due straordinari scrittori? Il primo è russo, nato nel 1828 e conosciuto per quelli che sono ormai ritenuti grandi classici, che indagano sul mondo della Russia dell’epoca, tra isbe contadine e palazzi signorili. Il secondo è statunitense, nato nel 1948, e al contrario ambienta i suoi racconti in un mondo a noi estraneo: Westeros, in cui draghi e non morti fanno parte non solo delle leggende, ma anche della vita reale. Continua a leggere

Annunci

5 pro e 5 contro della settima stagione de Il Trono di Spade (SPOILER ALERT)

Mi scuso in anticipo con chi è stufo di sentir parlare de Il Trono di Spade, ma avevo bisogno di dire la mia. Ovviamente, se non avete visto la settima stagione, non leggete questo articolo perché è tappezzato da cima a fondo di spoiler. Continua a leggere