TEDxVerona Lab: uno sguardo pratico al futuro

TEDxVerona è alle porte e noi abbiamo intervistato Gabriele Garofalo, 27 anni, co-organizzatore del TEDxVerona Lab, grande novità del 2017 che porterà nella nostra città tantissimi workshop tenuti da professionisti e imprenditori. Ma preferiamo farvi raccontare tutto dalla sue stesse parole.

Sicuramente non tutti gli studenti dell’UNIVR sanno cos’è TEDx. Spiegacelo in due parole.

Il TEDx è più un movimento che un evento in sé. Nasce dal TED, un format americano che è piaciuto talmente tanto che si è replicato in varie città del mondo. I TEDx sfociano poi in eventi organizzati da un gruppo di persone del luogo che decidono di mettersi in gioco.

Perché l’evento dovrebbe interessare a uno studente universitario?

Credo che una delle cose più importanti del TEDx siano le storie che ascolti quel giorno. Io mi sono avvicinato da studente, come volontario al guardaroba, e sono stato colpito da moltissimi stimoli di riflessione e da una forte carica di intraprendenza. Ti apre nuove prospettive e modi di leggere il mondo. Per uno  studente che sta maturando il proprio punto di vista e sta perseguendo la sua formazione è davvero un’occasione unica.

Qual è la grande novità di quest’anno?

Quest’anno TEDxVerona è il primo TEDx in Italia con licenza di due giornate. La novità è il TEDxVerona Lab, che avrà luogo sabato 7 ottobre: 23 laboratori e workshop che toccano tantissimi temi con più di 50 relatori. La multidisciplinarietà del TED viene quindi ripresa e trasferita nel format del TEDxVerona Lab.

Perché è nata l’esigenza di affiancare degli workshop alla classica conferenza in stile TED?

Abbiamo pensato: «Quando si mettono in pratica le nozioni che apprendi o gli spunti che ascolti, li fai tuoi, diventano parte di te e li assimili facendo il cosiddetto learning by doing. Perché quindi non andare oltre il rapporto caratteristico del TED tra speaker sul palco e spettatori?»
Ecco che abbiamo creato un’occasione di interazione maggiore tra professionisti e partecipanti, dove si può vivere un’esperienza attiva intervento nei dibattiti e mettendo le mani in pasta in attività pratiche. Inoltre è una bellissima giornata di condivisione e collaborazione perché tra relatori ci saranno anche organizzatori e speaker di altri TEDx italiani.

I Lab sono divisi in aree tematiche. Qual è quella che potrebbe essere più interessante per uno studente universitario?

I percorsi sono 6 e sono tutti ricchi di spunti e attività adatte per gli studenti. Spazieranno da come fare musica digitale a come etica e tecnologia si intrecciano tra loro condizionando il futuro della medicina e dell’alimentazione; da come conservare opere d’arte tramite processi digitali ad attività di teatro per migliorare le proprie capacità di public speaking e improvvisazione. Si discuterà di come il viaggio possa essere un mezzo per portare nuove idee nella propria comunità tramite esperienze di avventurieri e cosa vuol dire essere imprenditori sociali. E molto altro ancora.

Qual è invece la tua preferita?

La mia area tematica preferita è Personal Growth: si compone di 4 laboratori che affrontano alcuni dei principali argomenti che possono essere utili per la propria crescita personale e professionale: Leadership dà nuove prospettive; Design Thinking serve a cambiare gli aspetti della nostra società; Growth Hacking è un nuovo approccio al marketing; Networking aiuta a capire come creare valore nella propria rete di contatti.

Con quali criteri sono stati scelti i relatori degli workshop?

Abbiamo scelto i relatori per la prospettiva che possono portare in base alla loro esperienza e ambito di lavoro. Infatti saranno presenti manager, docenti universitari, startupper, imprenditori ed esperti del settore. Alcuni lavorano all’estero, altri in grandi aziende italiane e altri ancora hanno attività locali d’eccellenza. Tutti porteranno un contributo preziosissimo al TEDxVerona Lab.

Da’ ai nostri lettori tre buone ragioni per partecipare al TEDx Lab!

  1. È un’occasione per toccare con mano tantissimi argomenti e imparare davvero molto.
  2. Si vive un’esperienza unica a Verona in una location che in quei giorni si trasforma.
  3. Si conoscono persone con lo stesso spirito di intraprendenza e passione per la missione di TED, che è quella di comunicare storie che vale la pena diffondere.

Michele Tacchella

Annunci

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...